15 Dicembre 2014
15:15

Rimosso il cartellone di Belen che distraeva gli automobilisti: il web si scatena

Dopo le numerose critiche il maxi cartellone pubblicitario di Belen in lingerie, installato su un edificio in Porta Venezia, è stato rimosso. La soubrette si difende: “Il pericolo di Milano sono le buche”. Nel frattempo sul web spopola l’hashtag #alpostodiBelen.
A cura di Federica Gullace

Dopo le numerose critiche, il maxi cartellone pubblicitario di Belen in lingerie, installato su un edificio in Porta Venezia, è stato rimosso. A seguito delle polemiche sollevate dai cittadini che risiedono nel quartiere, che ne lamentavano la pericolosità, appoggiati dal presidente del comitato Venezia-Buenos Aires, Paolo Uguccioni, è arrivata la conferma da parte del capo dei vigili di zona 3 Damiano Zampinetti, che ha così dichiarato: "Abbiamo verificato che molti automobilisti, arrivati all’incrocio fra corso Buenos Aires e via Palazzi, anziché concentrarsi sulla guida rivolgono lo sguardo al doppio cartellone; abbiamo chiesto alla società che ha allestito lo spazio pubblicitario di sostituire l’immagine con un’altra, meno attraente per i conducenti". Insomma, troppi i pericoli per chi guidava in quell'incrocio e per tale ragione il maxi manifesto pubblicitario è stato sostituito questo lunedì mattina, come promesso, con uno decisamente più sobrio. Niente slip, né reggiseni in vista, bensì una pubblicità di un orologio, raffigurante una modella in giacca nera.

Nel frattempo, in rete, si gioca a #alpostodiBelen

Non è la prima volta che Belen si trova al centro di situazioni simili, e dicendosi stufa ha così risposto alle critiche: "Il pericolo di Milano sono le buche, non i cartelloni pubblicitari: il mio personal trainer si è appena spaccato la clavicola prendendone una con lo scooter. In quella stessa strada ci sono almeno altri due cartelloni, che pubblicizzano prodotti simili con ragazze altrettanto belle, e nessuno ha protestato. Ora, non è che voglia sempre difendere me stessa, ma ogni volta che ci sono di mezzo io succede qualcosa". Sul suo profilo Facebook la modella ha commentato ironicamente la vicenda con l' hashtag #occupiamocidicoseserie. Nel frattempo in rete non sono mancati commenti e polemiche: il tutto amplificato da Nicola Savino, il presentatore di "Quelli che il calcio", che durante la trasmissione andata in onda lo scorso sabato, ha lanciato l’hashtag #AlPostoDiBelen, al quale hanno risposto centinaia di persone, con immagini e frasi divertenti.

"Basta confondere l'identità sessuale dei bambini", è polemica sul cartellone #StopGender
Guida contromano sull'Asse Mediano per diversi chilometri sfiorando gli altri automobilisti
Guida contromano sull'Asse Mediano per diversi chilometri sfiorando gli altri automobilisti
56.411 di Fanpage.it Napoli
Ragazza di 23 anni travolta da un'auto mentre attraversava sulle strisce: grave anche l'automobilista
Ragazza di 23 anni travolta da un'auto mentre attraversava sulle strisce: grave anche l'automobilista
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni