Una ragazza romena di 18 anni, pregiudicata e senza fissa dimora, è stata denunciata dai carabinieri a Vigevano (in provincia di Pavia) con l'accusa di rapina aggravata. Circa un mese fa, a maggio, la giovane aveva avvicinato un 85enne del posto, offrendogli di fare sesso. In breve ha convinto l'anziano a seguirla all'interno di una casa abbandonata. Lì, però, ha svelato le sue vere intenzioni: con l'aiuto di un complice, apparso all'improvviso, ha rapinato l'85enne di un orologio e di una catenina d'oro. Poi i due hanno preteso anche dei soldi dall'anziano, che è stato costretto a prelevare 500 euro da un bancomat. Una volta in possesso dei soldi e dei gioielli i due malviventi si sono dileguati, facendo perdere le loro tracce.

All'anziano pensionato non è rimasto altro da fare che rivolgersi ai carabinieri di Vigevano, guidati dal capitano Rocco Papaleo. I militari hanno lavorato circa un mese sul caso, riuscendo alla fine a individuare la ragazza, che è stata denunciata. Ancora nessuna traccia, invece, del suo complice.