video suggerito
video suggerito
Covid 19

Pronto l’ospedale per Coronavirus alla Fiera di Milano, Gallera: “Lunedì aperti dai 12 ai 24 posti”

Ospiterà “potenzialmente” 350 posti letto il nuovo ospedale per pazienti Covid-19 ormai pronto alla Fiera di Milano, al Portello. L’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha spiegato che i primi pazienti, dai 12 ai 24, arriveranno a partire da lunedì 6 aprile. Questa mattina la conferenza stampa di inaugurazione.
A cura di Francesco Loiacono
5.963 CONDIVISIONI
Il governatore Fontana all'ospedale Fiera Milano
Il governatore Fontana all'ospedale Fiera Milano
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Il nuovo ospedale per pazienti Covid-19 allestito alla Fiera Milano city, al Portello, è ormai pronto. Ieri l'arcivescovo di Milano Mario Delpini ha benedetto gli spazi alla presenza delle maestranze che lo hanno realizzato, del governatore Attilio Fontana e del sindaco Beppe Sala, che successivamente ha ringraziato Regione Lombardia e la Fondazione Fiera per gli sforzi fatti. Oggi invece si terrà una conferenza stampa per inaugurare la struttura, che dovrebbe iniziare ad accogliere i primi pazienti a partire dal prossimo lunedì 6 aprile, come ha annunciato questa mattina l'assessore regionale al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera: "L'ospedale è pronto e lunedì dovrebbero aprire tra i 12 e i 24 posti", ha detto Gallera intervenendo alla trasmissione tv Mattino 5.

In totale l'ospedale avrà potenzialmente 350 posti letto

Non è ancora chiaro quanti pazienti ospiterà l'ospedale a pieno regime. Negli annunci iniziali del governatore Fontana e dello stesso Gallera si parlava di un ospedale da 500 posti letto, che sono poi stati ridimensionati a circa 250. Questa mattina però l'assessore Gallera, rispondendo a una domanda sulla capienza, ha affermato che "potenzialmente" l'ospedale potrà avere 350 posti: "Ora vediamo di cosa avremo bisogno. Abbiamo acquistato ventilatori per 350 posti, il tema è quello del reclutamento e formazione del personale". La struttura, costata 10 milioni di euro e per la cui realizzazione la Regione si è affidata alla consulenza dell'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso – che è poi risultato positivo al Coronavirus ma ha continuato a lavorare a distanza al progetto – sarà affidato come gestione al Policlinico di Milano, di cui diventerà un reparto: il coordinamento scientifico sarà affidato al professor Antonio Pesenti, direttore dell'Anestesia e rianimazione del Policlinico di Milano.

5.963 CONDIVISIONI
32818 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views