Un Airbus di Alitalia (Archivio LaPresse)
in foto: Un Airbus di Alitalia (Archivio LaPresse)

Nessun atterraggio di emergenza e nessun pericolo per i passeggeri: ma di certo qualche disagio per chi aveva programmato un viaggio negli Stati Uniti e si è trovato alle prese con un contrattempo che non poteva prevedere. Il volo Az604 della compagnia Alitalia, decollato dall'aeroporto di Milano Malpensa alle 12.35 di oggi, venerdì 17 maggio, e diretto a New York, è dovuto rientrare allo scalo varesino dopo circa un'ora e mezzo dal decollo. Il motivo, secondo quanto confermato da fonti della compagnia aerea, è stato un guasto al carrello che non è rientrato nella fusoliera rimanendo abbassato. Si tratta di un inconveniente che può accadere, che non causa particolari problemi ma impone al pilota di atterrare: non è infatti possibile affrontare un viaggio, soprattutto così lungo, col carrello abbassato.

L'aereo è atterrato senza problemi per i passeggeri

Il pilota dell'aereo Airbus A330, arrivato all'altezza di Casale Monferrato nel Piemonte, dopo aver sorvolato più volte in tondo la zona, forse nel tentativo di risolvere il guasto si è così deciso a rientrare all'aeroporto di Malpensa, dove l'aereo è atterrato senza alcun tipo di problema. Dalla compagnia precisano che i passeggeri, in casi come questi, vengono riprotetti sul primo volo in partenza con la stessa destinazione: non è ancora chiaro se il guasto sia stato riparato e se lo stesso aeromobile sia poi riuscito a ripartire.