Un uomo di 50 anni, Paolo Lancini, è morto ieri sulle montagne dell'Alto lago di Garda, tra Pregasina e Limone del Garda, precipitando in un burrone con la sua mountain bike. La vittima viveva a Gardone Valtrompia, in provincia di Brescia: ieri assieme ad alcuni amici stava percorrendo in bicicletta un sentiero sull'Alto Garda, nel territorio del Trentino Alto Adige. Nella zona di Punta Larici il 50enne ha perso il controllo della sua bici mentre stava percorrendo un tratto in discesa, finendo fuori strada e precipitando per circa cinque metri. Lancini è caduto sulle rocce sottostanti: un impatto violento che purtroppo gli è stato fatale.

Inutili i soccorsi: l'uomo è morto sul colpo

Gli amici, sotto choc per l'incidente a cui hanno assistito, hanno chiamato subito i soccorsi. Sul posto sono intervenuti, in elicottero, gli uomini del soccorso alpino di Riva del Garda, ma per il 50enne purtroppo non c'è stato niente da fare: è morto sul colpo a causa dei gravi traumi riportati nella caduta. La salma dell'uomo è stata recuperata non senza difficoltà e portata in obitorio: dopo gli accertamenti dell'autorità giudiziaria sarà restituita alla famiglia per i funerali.  La vittima non era sposata e non aveva figli.