Macabra scoperta a Pavia proprio vicino al Ponte Coperto. Il cadavere di un uomo è affiorato dalle acque del Ticino. A notare il corpo trasportato dalla corrente del fiume sono stati alcuni passanti, che hanno dato l'allarme attorno alle 13. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno recuperato e portato a riva la salma nei pressi della statua della Lavandaia.

Si tratta di un uomo all'apparenza di mezza età, la cui identità al momento non è ancora stata accertata. Indossava una maglietta, jeans e scarpe da tennis. Da una prima analisi pare che il cadavere sia stato in acqua per qualche giorno, non sarebbe in avanzato stato di decomposizione. Sul caso indagano gli agenti della Questura, che al momento non escludono nessuna ipotesi sulla morte dell'uomo. Il corpo è stato trasferito all'istituto di Medicina Legale dell'Università di Pavia dove verrà effettuata l'autopsia.

Abbiategrasso: uomo scompare dopo tuffo nel Ticino

Una settimana fa, sempre nel Ticino ma ad Abbiategrasso, a sud di Milano, un uomo di 37 anni è scomparso dopo essersi tuffato in acqua. L'incidente è avvenuto attorno alle 21 del 2 luglio. Il 37enne, cittadino dominicano, era in compagnia di alcuni amici quando aveva deciso di cercare sollievo dal caldo con un bagno. Secondo la testimonianza dei presenti, però, si sarebbe buttato dopo aver mangiato e per questo potrebbe aver avuto un malore.