Saranno celebrati oggi alle 14.30 nella chiesa di San Rocco a Gorlago, i funerali di Stefania Crotti, la donna di 42 anni uccisa dall'ex amante del marito, Chiara Alessandri, 44 anni, ora in carcere a Brescia, lo scorso 17 gennaio. La salma della donna è tornata ieri nel paese della Bergamasca che ha proclamato per oggi una giornata di lutto cittadino: nella stessa chiesa dove verranno celebrate le esequie è stata allestita la camera ardente. Solo venerdì sera il magistrato aveva rilasciato il nullaosta per le esequie dopo aver acquisito al fascicolo l’esito dell’autopsia. È proprio dall'esame autoptico infatti che sarebbe stato rilevato un particolare fondamentale sulla morte della giovane mamma, che potrebbe essere stata ancora viva quando il suo corpo è stato dato alle fiamme. Un'ipotesi però che non è stata ancora formalizzata così come i risultati dell'autopsia che dovrebbero essere resti noti proprio quest'oggi.

Stefania ancora in vita quando il suo corpo è stato bruciato

Chiara dal carcere continua a negare di aver dato fuoco al corpo di Stefania, tra gli indizi a suo carico c'è sicuramente la tanica vuota trovata a bordo della Lancia Ypsilon della Alessandra, la seconda auto dell'indagata. Tanica che sarebbe stata usata, come sostenuto da Chiara, un mese prima quando era rimasta a piedi con l'auto. Intanto ieri tante le persone che hanno voluto salutare per l'ultima volta Stefania, amici, conoscenti e parenti hanno riempito la chiesetta del paese per renderle omaggio, dolore e incredulità per tutti i presenti. Mentre oggi tutti gli uffici pubblici di Gorlago con un minuto di silenzio negli uffici pubblici nel momento in cui inizierà la cerimonia funebre.