Fortissime raffiche di vento, fulmini, pioggia e anche qualche chicco di grandine. Il maltempo preannunciato è arrivato a Milano. Attorno alle 14 il capoluogo lombardo è stato colpito da un forte temporale. Preannunciata da minacciosi tuoni e da nuvole grigie, la perturbazione si è poi scatenata in pochi minuti con pioggia, qualche chicco di grandine ma soprattutto con forti raffiche di vento che hanno fatto paurosamente ondeggiare le chiome degli alberi e hanno fatto volare diversi oggetti dai balconi. In alcuni casi le raffiche hanno spezzato rami e interi alberi: in via Ripamonti una pianta è caduta su un'auto, anche se non si registrano feriti. Grosse nuvole grigie hanno continuato a sostare nel cielo sopra il capoluogo lombardo per qualche ora, prima di spostarsi. Il Comune aveva diramato un'allerta meteo di codice arancione (corrispondente a rischio moderato), invitando tutti i cittadini a non parcheggiare le loro auto sotto gli alberi proprio per via del vento e attivando il monitoraggio dei fiumi Seveso e Lambro, a rischio esondazione in caso di intense precipitazioni.

Allerta meteo arancione riguarda gran parte della Lombardia

L'allerta meteo di codice arancione riguarda la gran parte della Lombardia. Nel primo pomeriggio di oggi le previsioni indicavano l'arrivo di una nuova perturbazione, dopo quella che ha colpito in particolar modo la fascia pedemontana lombardo tra la serata di ieri e la notte appena trascorsa. Particolarmente colpite erano state le zone del Lecchese del Bergamasco. Dopo il nuovo peggioramento di questo pomeriggio è previsto un graduale miglioramento per il fine settimana in buona parte della Lombardia.