43 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Nadia Toffa

Nadia Toffa salta Le Iene perché provata dalle cure per il cancro: apprensione a Brescia

Apprensione a Brescia per l’assenza di Nadia Toffa nell’ultima puntata della trasmissione tv “Le Iene”, andata in onda ieri. La conduttrice bresciana ha spiegato di essere provata dalle cure a cui si è dovuta sottoporre dopo essere stata colpita da un cancro. A marzo Nadia Toffa è stata premiata come “Personaggio bresciano dell’anno”: il rapporto con la sua città è molto stretto.
A cura di Redazione Milano
43 CONDIVISIONI
Nadia Toffa Personaggio bresciano dell'anno (foto del segretario del Museo nazionale della fotografia di Brescia Giambattista Pruzzo)
Nadia Toffa Personaggio bresciano dell'anno (foto del segretario del Museo nazionale della fotografia di Brescia Giambattista Pruzzo)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Apprensione particolare a Brescia per l'assenza di Nadia Toffa nell'ultima puntata della trasmissione "Le Iene", andata in onda ieri su Italia 1. La giornalista bresciana non ha preso parte alla puntata perché, come lei stessa ha spiegato, era "provata dalle cure" a cui si è sottoposta. Nadia Toffa, nata a Brescia nel 1979 e molto legata alla sua città, è stata protagonista negli scorsi mesi di una vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso milioni di fan in tutta Italia, specialmente nella città lombarda. A dicembre la giornalista ha infatti accusato un malore improvviso mentre si trovava a Trieste ed è rimasta ricoverata per giorni in gravi condizioni all'ospedale San Raffaele di Milano. Solo due mesi dopo il malore Nadia Toffa ha raccontato la verità, affermando di aver avuto un cancro. Una rivelazione che non aveva mancato di suscitare anche qualche polemica, dal momento che alcuni avevano accusato la giornalista di aver banalizzato la malattia e di essere stata poco rispettosa nei confronti di tutti coloro che non sono stati fortunati come lei nello sconfiggere in così poco tempo una patologia tanto grave.

Nadia Toffa premiata come personaggio bresciano dell'anno

L'affetto dei bresciani per la "loro" pupilla non sembra però essere scemato, anzi. A marzo la "Iena" è stata votata come personaggio bresciano dell'anno dal Museo nazionale della fotografia di Brescia, risultando la più votata tra i suoi concittadini. Nel ritirare il premio la Toffa aveva affermato: "Ci sono un sacco di cose che non avrei mai pensato potessero accadermi nella vita: è bella perché ti stupisce sempre. Ho combattuto come fanno tutti, non me ne vergogno". Adesso, dopo l'apprensione per il malore e l'affetto mostratole dopo l'annuncio della sua lotta contro il cancro, la sua città si stringe nuovamente attorno alla conduttrice bresciana, che su Twitter ha comunque rassicurato tutti i suoi fan: "Vi prometto comunque che da settimana prossima tornerò".

43 CONDIVISIONI
183 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views