Grave lutto per il mondo della politica lombarda: si è spento oggi, martedì 10 settembre, dopo una lunga malattia, Roberto Bruni, ex sindaco di Bergamo; aveva 70 anni. Avvocato penalista, socialista convinto, Bruni era stato anche consigliere regionale in Lombardia e presidente della Sacbo S.p.A., la società che gestisce l'aeroporto bergamasco di Orio al Serio. L'amministrazione comunale di Bergamo ha deciso di allestire la camera ardente nell'Aula Consiliare di Palazzo Frizzoni, sede del Municipio, domani, mercoledì 11 settembre, dalle 10 alle 20 e giovedì 12 settembre dalle 8 alle 14.

La carriera politica di Roberto Bruni

Classe 1949, Roberto Bruni aveva compiuto 70 anni lo scorso primo aprile. Laureatosi in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano nel 1973, Bruni affianca da subito l'attività di avvocato penalista all'impegno civile e politico. Convinto socialista, si iscrive al Psi già nel 1970. Dal 1975 al 1980 è stato consigliere comunale di Alzano Lombardo e, dal 1981 al 1995 consigliere comunale a Bergamo, ricoprendo dal 1990 al 1995 anche la carica di assessore al Personale, all'Anagrafe e al Rapporto coi cittadini. Nel 2004, alla sua seconda candidatura, viene eletto sindaco di Bergamo con il centrosinistra. Alla fine del mandato, nel 2009, non viene rieletto, ma resta nelle fila dell'opposizione. Nel 2013, invece, viene eletto consigliere regionale in Lombardia, carica che ricopre fino a fine legislatura, quando si ritira dalla vita politica e diviene presidente dalla Sacbo. All'attività politica, Bruni ha sempre affiancato l'esercizio della professione forense.