Don Luigi Melesi (foto dal sito Chiesadimilano.it)
in foto: Don Luigi Melesi (foto dal sito Chiesadimilano.it)

Don Luigi Melesi, 85 anni, è morto questa mattina all'ospedale di Lecco, dove era ricoverato. A darne notizia la Diocesi ambrosiana sul proprio portale "ChiesadiMilano.it". La sua è stata una vita tra i detenuti, come ben esemplificato dal libro "Prete da galera"(edizioni San Paolo), in cui Silvio Valota raccontò la sua storia. Don Melesi per oltre 30 anni è stato infatti il cappellano del carcere di San Vittore, a Milano. Varcò i cancelli di piazza Filangieri nel 1978, ma già in passato si era occupato di detenuti, prestando la propria opera prima tra i ragazzi del riformatorio "Ferrante Aporti" di Torino, poi presso la casa di rieducazione di Arese. Prete salesiano ed educatore per vocazione, don Melesi non considerava nessuno irrecuperabile, nemmeno il peggiore dei delinquenti. Nei lunghi anni passati dietro le sbarre ne ha incontrati tanti: brigatisti, rapinatori, assassini, malavitosi, ma anche molte persone che erano recluse in carcere per reati comuni. In ogni caso, il sacerdote metteva al centro sempre la persona, senza badare al reato che aveva commesso. I funerali di don Luigi Melesi si svolgeranno a Milano. Dopo le esequie la salma del prete verrà portata nel suo paese natale, a Cortenova in provincia di Lecco. Qui si terrà una seconda cerimonia funebre e don Melesi sarà sepolto.