Matteo Salvini col cane Narco (Fonte: Twitter)
in foto: Matteo Salvini col cane Narco (Fonte: Twitter)

Monza ha finalmente una questura. La nuova sede, in viale Montevecchia, è stata inaugurata questa mattina dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, alla presenza del sindaco Dario Allevi, dei vertici delle istituzioni locali, del capo della polizia Franco Gabrielli e del neo questore Davide Michele Sinigaglia. La visita del vice presidente del Consiglio nel capoluogo di provincia brianzolo è stata l'occasione per salutare gli agenti della polizia locale monzese e anche Narco, il cane antidroga che aiuta i vigili: "Campione del fiuto antidroga, bellissimo!", ha scritto Salvini su Twitter pubblicando una foto assieme all'animale. Il leader della Lega aveva annunciato la sua visita a Monza già la scorsa settimana: nel capoluogo brianzolo, oltre alla questura, il ministro dell'Interno ha inaugurato anche il comando provinciale della guardia di finanza e quello dei carabinieri: "Una splendida giornata per la Brianza, un presidio ancora più forte contro criminalità e mafie – ha commentato il vice presidente del Consiglio – Le Forze dell’Ordine italiane sono un modello di cui andare orgogliosi!". A conclusione del suo intervento inaugurale Salvini ha detto che per la mafia in Brianza "spazio non ce n’è". Il territorio è però in realtà storicamente uno dei luoghi dove la criminalità organizzata si è infiltrata in maniera più massiccia.

Previsto l'arrivo di nuovi agenti

L'inaugurazione della questura a Monza è una tappa importante sul fronte non solo della sicurezza nel capoluogo di provincia brianzolo, ma anche per quanto riguarda la riorganizzazione degli uffici. Con l'apertura della questura infatti a Monza arriveranno la squadra mobile e la Digos e sarà istituito anche un ufficio Immigrazione: le pratiche che finora venivano gestite da Milano saranno smaltite dagli agenti monzesi. In viale Montevecchia ci sarà anche spazio per l'Ufficio di gabinetto e la polizia amministrativa. Tutti questi nuovi uffici comporteranno naturalmente un aumento di organico: il tema dell'arrivo di nuovi agenti è molto sentito non solo a Monza, ma anche a Milano, dove è tornato prepotentemente d'attualità dopo l'agguato in via Cadore della scorsa settimana. Il questore di Monza ha detto che al momento l'organico è sufficiente per partire con la nuova riorganizzazione e ha però sottolineato come, oltre all'assunzione, sia fondamentale la formazione delle nuove risorse. Il raggiungimento del pieno organico è previsto nei prossimi mesi.