(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Momenti di paura alla stazione di Monza dove, nella notte tra domenica 12 e lunedì 13 gennaio, due uomini di 41 e 66 anni sono rimasti vittime di un furto mentre cercavano di sedare una rissa tra alcune persone nei pressi dello scalo ferroviario di via Enrico Arosio. Ai malcapitati è stato rubato il portafogli proprio quando stavano tentando di placare gli animi. I carabinieri sono intervenuti poco dopo, individuando uno dei ladri poco distante dal luogo in cui si è verificato l'episodio. Al momento dell'identificazione il 26enne fermato ha opposto resistenza, spintonando uno dei militari intervenuti contro l'auto di servizio per tentare di darsi alla fuga.

L'arresto e le condizioni di salute delle vittime

Il giovane di 26 anni fermato dalle forze dell'ordine è stato ritrovato in possesso della carta di identità di una delle persone derubate, per questa ragione è stato arrestato e portato via dai carabinieri per ulteriori controlli. Le vittime del furto sono state invece soccorse sul posto dal personale sanitario, per poi essere trasferiti all'ospedale San Gerardo di Monza dove sono arrivati in codice verde per alcune lievi contusioni riportate in seguito a quanto accaduto.

Vittorio Brumotti aggredito a Monza

A Monza nella giornata di domenica 12 gennaio è andato in scena anche un altro episodio di violenza: l'aggressione all'inviato di Striscia la notizia Vittorio Brumotti e alla sua troupe televisiva. Brumotti è stato ferito da una coltellata mentre si trovava in un giardino pubblico per documentare una situazione di degrado e di spaccio. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio delle forze dell'ordine, l'unica certezza è che Brumotti ne sia uscito praticamente illeso grazie, secondo quanto riferito dallo stesso, al giubbotto anti proiettile che indossava. Il cameraman della troupe è stato invece rimasto ferito alla gamba.