Sono stati identificati e rischiano pesanti conseguenze i due giovani protagonisti del video che riprende un incidente stradale a bordo di una Alfa Giulia lanciata a 160 all'ora sulla strada provinciale 51 nel tratto tra i centri abitati di Monticello Brianza e Torrevilla di Barzanò, in provincia di Lecco. Una folle corsa terminata sul cordolo di una rotonda e poi con lo schianto contro un muro. Si tratta di due ventenni della zona. Il conducente dell'auto è un ragazzo residente a Casatenovo. Il passeggero e autore del video con bestemmie e le urla "stasera muoio" e "ci ammazziamo" è invece di Monticello.

Identificati due ventenni: rischiano denuncia e ritiro della patente

Sono stati i militari della guardia di finanza di Cernusco Lombardone a individuare gli autori del video. La sera dell'incidente, infatti, i finanzieri si erano imbattuti nell'auto distrutta alla rotonda di Monticello durante un servizio di pattuglia. I due giovani erano già usciti del mezzo, completamente distrutto, senza riportare alcuna conseguenza. Non essendo a conoscenza della pericolosa manovra all'origine dell'incidente, le fiamme gialle si erano limitate ad aiutare i ragazzi senza procedere ulteriormente, in attesa di accertamenti. Quando in seguito il filmato ha iniziato a circolare online, forse diffuso dagli amici dei protagonisti, la posizione del conducente è cambiata.

Lo schianto a 160 all'ora alla rotonda di Monticello

Il video che documenta la corsa lungo la provinciale con il contachilometri che sale fino a oltre 160 all'ora, accompagnata da bestemmie e urla, ha iniziato a girare sulle pagine social di appassionati di auto e in breve è rimbalzato sui siti d'informazione. Migliaia di condivisioni e commenti indignati hanno riportato l'attenzione sul comportamento sconsiderato dei ragazzi. Ora il ventenne che era al volante rischia di dover pagare una multa salatissima, oltre al ritiro della patente e a una denuncia.