Via libera alle nuove tariffe dei taxi di Milano. Si è tenuto ieri pomeriggio l'incontro in Regione Lombardia che ha approvato l'adeguamento tariffario per le auto bianche con un aumento dei prezzi dell'1,75 per cento.

Aumentano le tariffe fisse delle corse da e per Malpensa

"Il servizio taxi – commenta il delegato della Claai-Unione Artigiani, Pietro Gagliardi – anche quest'anno ha avuto un trend positivo in qualità, risultato che ha portato ad un un'adeguamento tariffario con un aumento dell'1,75 per cento e un adeguamento delle tariffe predeterminate Malpesa-Linate a 110 euro, Malpensa Varese a 70 euro e Malpensa Fiera a 70 euro". Per quanto riguarda Malpensa Fiera "abbiamo chiesto un adeguamento almeno a 80 euro, nei prossimi giorni ci sara un incontro per definire questo aspetto". Durante l'incontro, su richiesta dei rappresentanti sindacali di Bergamo, insieme con la società che gestisce l'aeroporto di Orio al Serio e al Comune di Bergamo, "è stata chiesta e ottenuta una tariffa predeterminata per la tratta Orio-Milano a 120 euro".

E' stato chiesto inoltre a Regione Lombardia, spiega l'Unione Artigiani, "un interessamento per quanto che riguarda le Ztl attive nelle città lombarde e la conseguente ‘rottura' della registrazione a ogni passaggio taxi. L'amministrazione regionale si è resa disponibile a fare da interlocutore con i Comuni, ed anzi sta già lavorando a un progetto per ovviare a questo problema in tutta la regione".

Le proposte del Comune: nuove licenze e taxi sharing

All'inizio del mese di giugno il Comune di Milano ha presentato le sue proposte per riformare e incrementare il servizio taxi. Tra le nuove misure illustrate dall'assessore alla Mobilità Marco Granelli ci sono l'attivazione di 500 nuove licenze, il taxi sharing, le seconde guide e un servizio di monitoraggio. Critiche le associazioni dei tassisti che si oppongono all'aumento delle licenze.