È scattata questa mattina l'allerta meteo in Lombardia a causa del forte vento che da ieri ha colpito diverse città, tra le quali anche Milano: come si legge nel bollettino della protezione civile della Regione "i venti in gresso risulteranno a prevalente  carattere di foehn", ovvero il tipico vento caldo e secco. Le raffiche potrebbero raggiungere anche decine di chilometri orari tanto da far scattare un'allerta di criticità ordinaria (si tratta del secondo livello su quattro). Attenzione in particolare alle prime ore del pomeriggio di mercoledì quando i venti sfioreranno i 55 chilometri orari in pianura: occhi puntati principalmente sugli alberi e sui rami che potrebbero staccarsi proprio a causa del vento come accaduto durante i temporali dello scorso ottobre.

Allerta meteo attiva fino a giovedì 3 gennaio

"Il rinforzo – si legge nelle previsioni – è atteso dalla prime ore della giornata del 02/01 su Alpi e Prealpi, in estensione al mattino sulla pianura occidentale e Oltrepò Pavese, dalle ore centrali e nel pomeriggio in forma più attenuata anche sulla pianura centro orientale". L'allerta è prevista fino a giovedì mattina, 3 gennaio, quando i venti dovrebbero placarsi per lasciare il posto all'ondata di gelo artico proveniente dal Nord che porterà un brusco calo delle temperature in particolare la notte.