Vandali in azione questa notte a Milano, al liceo Gaetana Agnesi. Ignoti hanno deturpato il murale dedicato a Franca Rame coprendo il volto della compianta attrice e senatrice, compagna di Dario Fo, con della vernice bianca e una croce celtica. Altre scritte lasciate dai vandali lasciano ipotizzare la matrice neofascista del gesto: la frase "fuori i fascisti" che campeggiava vicino al murale è stata trasformata in "fuori i compagni" con un'altra croce celtica a corredo. A denunciare l'episodio pubblicando alcune foto su Facebook è stato Fabio Traù, che è stato vicepresidente dell'associazione genitori della scuola, un liceo frequentato soprattutto da ragazze.

Il murale era stato realizzato poco dopo la morte dell'attrice

Era stata proprio l'associazione a promuovere il murale, assieme a un collettivo studentesco e con l'accordo del Consiglio d'Istituto. Era il giugno 2013 e Franca Rame era morta da poco (è scomparsa il 29 maggio 2013): "Dario Fo, che portai a vedere il murales, si commosse e ricordò proprio quanto quel messaggio fosse pertinente al volere della sua compagna – spiega Traù nel suo post di denuncia – Diceva che nelle scuole deve partire la voglia per battersi contro i rigurgiti fascisti ed il sessismo maschile imperante, per la parità effettiva tra i generi". Per Traù ci sono pochi dubbi sulla matrice del gesto: "Una vile azione di stampo fascista", ha scritto, chiedendo di ripristinare quanto prima il murale imbrattato.