I totem vandalizzati al Giardino dei Giusti
in foto: I totem vandalizzati al Giardino dei Giusti

Anche i due totem informativi del Giardino dei Giusti al Monte Stella a Milano sono stati vandalizzati: questa mattina infatti le due installazioni realizzate in corten sono state trovate mancanti di alcuni pezzi e con diversi graffi che prima non erano presenti. Si tratta di un atto vandalico che segue quello denunciato nei giorni scorsi dal presidente del Municipio 8, Simone Zambelli che ha postato la foto dell'anfiteatro del Giardino dei Giusti imbrattato con della vernice e la scritta "fuori le ruspe dal parco" e delle luci dell'auditorium deturpate.

Si riaccende la polemica con i comitati di zona

"Qualcuno ha danneggiato i totem e grattato fino a rimuovere il QR code del Giardino – ha spiegato Zambelli – anche questo è stato denunciato alla Polizia". I due totem forniscono informazioni a tuti i visitatori che giungono al Giardino dei Giusti al Monte Stella, dedicato a tutti i "giusti della Terra", che hanno combattuto le persecuzioni e difeso i diritti umani. Un episodio quello dei totem che pone nuovamente sotto i riflettori la polemica tra i comitati di zona che da sempre si sono detti contrari all'intervento di riqualificazione del Giardino dei Giusti e all'uso di materiali, come appunto il corten giudicato "incongruo" per un'area verde e il presidente del municipio Zambelli e l'assessore Enrico Fedrighini. Mentre i primi imputano l'accaduto una cattiva tenuta dei materiali, i secondi credono invece si sia trattato di un atto vandalico, da qui la decisione di denunciare il tutto alle forze dell'ordine.