(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

“Domenica, quando è stata decisa la chiusura delle scuole, una delle nostre preoccupazioni è stata evitare lo spreco di tonnellate di cibo fresco". Con queste parole Bernardo Notarangelo, presidente di Milano Ristorazione, motiva la scelta della società da lui presieduta di devolvere i pasti destinati alle mense scolastiche alla Fondazione Banco Alimentare Onlus e ad altre organizzazioni attive nella raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari.

Le associazioni aderenti e i numeri dell'iniziativa

Milano ristorazione, società partecipata del Comune di Milano, gestisce la preparazione e la consegna di circa 75mila pasti al giorno destinati alle scuole della città. In seguito all'ordinanza regionale che impone la chiusura delle scuole lombarde a causa del Coronavirus, la società ha voluto donare circa 3 tonnellate di cibo a varie associazioni cittadine che si occupano di ridistribuire i prodotti alimentari in eccedenza. Oltre al Fondazione Banco Alimentare Onlus, parteciperanno all'iniziativa anche i City Angels e il Refettorio Ambrosiano. "Ringrazio le associazioni – ha dichiarato Bernardo Notarangelo – i dipendenti e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare in modo così efficace questo obiettivo". Anche a Corbetta è andata in scena un'iniziativa simile che ha coinvolto diverse realtà associazionistiche del territorio, con circa 800 pasti donati alle persone che vivono in una situazione di indigenza.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837