Un ragazzo di 29 anni è stato arrestato a Milano con l'accusa di violenza sessuale. In manette è finito un giovane di nazionalità boliviana, arrestato nella tarda serata di ieri dai poliziotti del commissariato Scalo Romana. Il ragazzo si trova adesso in carcere in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa nei suoi confronti. Nel corso di una conferenza stampa tenutasi in mattinata presso la questura milanese sono stati diffusi ulteriori elementi sull'indagine che ha portato all'arresto del 29enne.

Il giovane avrebbe abusato di una 17enne dopo una notte trascorsa assieme

Il ragazzo avrebbe stuprato una ragazza originaria di San Salvador di 17 anni lo scorso giugno. I fatti erano emersi quasi casualmente: una volante della polizia era intervenuta in piazza Cadorna per sedare una lite tra tre donne, tutte salvadoregne, e il 29enne, e proprio in quella circostanza una delle donne aveva raccontato alla polizia che la figlia era stata stuprata dal giovane. La violenza sarebbe avvenuta al culmine di una notte trascorsa dalle tre donne e dalla ragazzina assieme a due boliviani, l'arrestato e un amico. Alle prime luci del giorno, mentre le altre donne e l'amico del 29enne si erano recate in un minimarket, il 29enne si sarebbe allontanato andando in un furgone dove la 17enne, esausta, aveva deciso di riposarsi. La zia della ragazza avrebbe poi sorpreso il giovane intento ad abusare della nipote, priva di sensi.