166 CONDIVISIONI
Covid 19

Milano, ragazza schiaffeggiata perché rifiuta vodka da sconosciuta: “Hai paura del Coronavirus?”

L’emergenza da Coronavirus fa da sfondo anche per episodi di violenza gratuiti. Nel cuore della movida di Milano una donna di 47 anni ha schiaffeggiato una studentessa di 20 che si era rifiutata di bere dalla bottiglia di vodka che le era stata appena offerta dalla sconosciuta: “Hai paura del Coronavirus?”, l’ha apostrofata la donna.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Salvatore Garzillo
166 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Volete un sorso di vodka? Dai, bevete dalla nostra bottiglia. Mica avrete paura del Coronavirus?". Sembrava uno scherzo e invece è finita a schiaffi in largo La Foppa, in pieno centro a Milano. La colpa è dell’alcol ma anche della psicosi del virus che in questa vicenda è diventato una scusa per aggredire senza motivo una coppia di 20enni. Alle 22.15 di ieri due ragazzi stavano passeggiando lungo corso Garibaldi quando all’altezza di largo La Foppa sono stati avvicinati da una coppia composta da una bulgara di 47 anni e un italiano di 41. Hanno attaccato bottone con semplicità e subito dopo la donna ha allungato alla ragazza la bottiglia di vodka che reggeva per il collo.

Lo schiaffo dopo il gentile rifiuto da parte della giovane

Un gesto senza alcuna gentilezza, quasi una imposizione. I due ragazzi hanno rifiutato con educazione l’offerta, seguendo la buona abitudine di non accettare cibo e liquidi da sconosciuti, che ci sia o meno Coronavirus in giro. La donna però non ha accolto molto bene il rifiuto, ha iniziato a sbraitare, a offenderli, a urlargli contro che erano stupidi perché temevano il possibile contagio. La coppia di fidanzati ha tentato di allontanarsi ma la 47enne ha afferrato la studentessa, l’ha colpita con due schiaffi al volto ed è scappata via trascinata dal proprio accompagnatore italiano.

La donna e il compagno sono stati identificati

Storditi dalla scena surreale, i ragazzi hanno chiamato la polizia e hanno spiegato cosa era accaduto, fornendo una descrizione degli aggressori che ha consentito agli agenti di rintracciarli pochi minuti dopo in zona. La bulgara, visibilmente ubriaca, stavolta è rimasta zitta e a parlare è stato il 41enne italiano, che ha detto di essere stato il primo a sorprendersi della reazione della donna. I due, per ora, se la sono cavata con una semplice identificazione, ma è possibile che nelle prossime ore i fidanzati possano presentare denuncia.

166 CONDIVISIONI
32795 contenuti su questa storia
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Ok alla Commissione Covid, per il M5s è "un plotone d'esecuzione": a cosa serve e quale compito avrà
Ok alla Commissione Covid, per il M5s è "un plotone d'esecuzione": a cosa serve e quale compito avrà
Covid, 2.992 nuovi casi e 95 morti, crolla l’incidenza del contagio: i dati di bollettino e monitoraggio
Covid, 2.992 nuovi casi e 95 morti, crolla l’incidenza del contagio: i dati di bollettino e monitoraggio
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni