289 CONDIVISIONI
24 Dicembre 2018
10:12

Milano, presepe dei migranti contro il decreto Salvini: “Giuseppe e Maria? Nel centro di espulsione”

Un insolito presepe vivente ha animato ieri piazza Duomo a Milano: Giuseppe e Maria raffigurati come migranti, con un gommone al posto della mangiatoia. L’iniziativa della Rete no Cpr per protestare contro il Decreto Salvini: “Ai nostri tempi Maria e Giuseppe sarebbero stati richiedenti asilo ma il governo li avrebbe chiusi in un centro di espulsione”. Il ministro dell’Interno: “Non so se ridere o piangere”.
A cura di Francesco Loiacono
289 CONDIVISIONI
Il presepe della Rete No Cpr (Foto Facebook)
Il presepe della Rete No Cpr (Foto Facebook)

Un gommone come mangiatoia: questo l'insolito presepe vivente che ieri, nel mezzo di una piazza Duomo particolarmente vivace per l'ultimo shopping natalizio, è stato rappresentato a Milano. Autori dell'iniziativa gli attivisti della Rete "No Cpr" che protestano contro il decreto Salvini e i Centri di permanenza per i rimpatri, a loro dire dei veri e propri lager: "Abbiamo voluto ricordare che la festa che in molti stanno per ‘santificare' tra pochi giorni onora dei clandestini di fatto che anche ai loro tempi non hanno avuto accoglienza, e che, con la volontà di riaprire i Centri di Permanenza per il Rimpatrio (CPR) e con l’approvazione del DL Salvini, alcuni che si ergono a paladini della cristianità oggi diventano icone dell’ipocrisia – hanno detto i ragazzi in una nota, aggiungendo al megafono tra i passanti che "ai nostri tempi Maria e Giuseppe sarebbero stati richiedenti asilo ma il governo li avrebbe chiusi in un centro di espulsione".

Salvini: Non so se ridere o piangere

La Rete No Cpr è stata la promotrice di una manifestazione che il primo dicembre ha visto scendere in piazza circa 20mila persone contro la chiusura del centro di accoglienza di via Corelli, che adesso è stato chiuso e sarà trasformato appunto in un Cpr. L'iniziativa di ieri, un flash mob con tanto di fieno gettato per terra (e poi raccolto) e cartelli con la scritta "mai più lager" è stata un modo per invitare tutti alla prossima assemblea della rete che si terrà il 19 gennaio al Teatro Verdi di Milano.

L'iniziativa dei manifestanti non è passata inosservata anche al principale destinatario della protesta, Matteo Salvini: "Presepe ‘degli immigrati' a Milano, con un gommone al posto della mangiatoia per protestare contro il Decreto Salvini – ha scritto su Facebook il ministro dell'Interno – Gli autori? I soliti ‘kompagni' (che, se va bene, il Presepe in casa non l'hanno mai fatto in vita loro…). Non so se ridere o piangere, mi limiterò a un: #vivailNatale!".

289 CONDIVISIONI
Milano, Salvini contro il referendum sulla cannabis: "Mai fatta una canna, meglio un gol di Ibra"
Milano, Salvini contro il referendum sulla cannabis: "Mai fatta una canna, meglio un gol di Ibra"
Milano, 20 euro di extra per fare sesso: chiuso centro massaggi in centro
Milano, 20 euro di extra per fare sesso: chiuso centro massaggi in centro
Elezioni Milano, la fuga dei big del centrodestra: né Salvini né Berlusconi candidati
Elezioni Milano, la fuga dei big del centrodestra: né Salvini né Berlusconi candidati
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni