foto di repertorio
in foto: foto di repertorio

Disagi nella mattinata di oggi a Milano quando una passeggera della linea verde della metro ha accusato un malore tra le fermate di Udine e Cascina Gobba, causando la sospensione della circolazione per circa mezz'ora. Il convoglio si è poi fermato alla stazione di Cimiano dove la donna è stata raggiunta dagli operatori del 118 sopraggiunti con un'ambulanza. Atm si è adoperata immediatamente attivando la linea sostitutiva dei bus per limitare i disagi dei propri clienti, riaprendo la tratta verso le 9.36. Al momento non sono note le condizioni della donna.

Rallentamenti e circolazione ripristinata

Hanno subìto inevitabili ritardi i treni che percorrono la tratta, con diversi convogli bloccati momentaneamente nelle gallerie in attesa che la signora venisse visitata dai soccorritori. Nonostante Atm si sia prodigata per evitare ulteriori disagi con l'attivazione dei bus sostitutivi, i rallentamenti registrati sono stati considerevoli ma limitati, considerata la prontezza d'intervento del 118. Su Twitter l'Azienda che gestisce i trasporti milanesi ha aggiornato con tre post l'evoluzione della situazione sino al conclusivo alle 9.36: "I soccorsi sono terminati e i treni stanno riprendendo a viaggiare per tutte le destinazioni in questi minuti. Considerate maggiori tempi di attesa nelle stazioni e di percorrenza. Grazie".

L'ultimo episodio sulla linea gialla

L'ultimo episodio simile è capitato circa tre settimane fa sulla linea gialla di Milano, quando un passeggero ha avvertito un malessere analogo tra le fermate Maciachini e Sondrio. Anche in quell'occasione, il convoglio – poi fermatosi alla stazione Zara – è stato raggiunto dai sanitari del 118 che hanno prestato soccorso al passeggero, provocando rallentamenti su tutta la linea. Il ritorno alla normalità è stato lento ma progressivo, considerando che l'accaduto è stato registrato verso le 9 di mattina in pieno orario di punta.