Quattro mini concerti per massimo 600 spettatori alla volta. Il Teatro alla Scala torna così ad aprirsi a Milano dopo la lunga chiusura dovuta all'emergenza Coronavirus. Lo ha annunciato il Sovrintendente del Piermarini, Dominique Meyer, spiegando che le restrizioni ancora vigenti, soprattutto legate al distanziamento sociale, imporranno la riduzione da duemila a 600 spettatori e la chiusura di bar e guardaroba. I mini concerti sono in programma dal 6 al 15 luglio: rappresenteranno una sorta di "saluto estivo" del tempio della lirica alla città, prima di una nuova chiusura per lavori e della ripresa vera e propria, che sarà a settembre. Il 3 il mastro Riccardo Chailly dirigerà la Messa da Requiem di Verdi in piazza Duomo, mentre il 5 lo stesso Chailly salirà sul palco della Scala per dirigere la Nona sinfonia di Beethoven. Il cartellone della stagione 2020/2021, che sarà inaugurata come da tradizione con la Prima il 7 dicembre, giorno di Sant'Ambrogio, sarà reso noto a fine agosto, un po' in ritardo rispetto al solito.

Il programma dei mini concerti, dal 6 al 15 luglio

Lunedì 6 luglio, dopo 133 giorni di chiusura dovuta all’emergenza sanitaria, il teatro alla Scala riprende l'attività "un passo alla volta", com'è scritto in una nota. Il 6 luglio saliranno sul palco per un concerto straordinario il baritono Luca Salsi, Beatrice Rana al pianoforte e Misha Maisky al violoncello. Mercoledì 8 luglio torna alla Scala il tenore Francesco Meli insieme alla soprano Federica Lombardi e a Patricia Kopatcinskaja al violino. La serata di lunedì 13 è dedicata alle nuove voci ed accosta ex allievi dell’Accademia ora in carriera come Irina Lungu, Fabio Capitanucci e Jongmin Park a nuove promesse emerse nei concorsi più recenti. Mercoledì 15 luglio, infine, i professori d’orchestra della Filarmonica si esibiranno alla Scala in formazioni da camera. Sarà "un ritrovarsi tra colleghi e con il pubblico nella sede storica e abituale che assume un particolare significato simbolico ed emotivo e suona come un sentito, fiducioso arrivederci a settembre", scrivono dal teatro.