(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Il marchio Fratelli Rossetti, con un'offerta di 550 mila euro di canone annuo, si è aggiudicato la concessione di parte del negozio in galleria Vittorio Emanuele II a Milano finora occupato dallo store Tim. Si è conclusa oggi, martedì 12 novembre, la seconda asta pubblica indetta dal Comune di Milano per occupare lo spazio di 150 metri quadri. Il contratto d'affitto del negozio Tim scadrà nel 2020, ma intanto la vetrina di Fratelli Rossetti andrà a occupare una porzione di spazio del negozio di telefonia.

Fratelli Rossetti si aggiudica uno spazio in galleria

Fratelli Rossetti ha ottenuto l'assegnazione di una vetrina in galleria all'asta con incanto, la prima aperta dall'amministrazione comunale. La base di partenza era di 277.500 euro, ma oltre ad offrire di più, il noto marchio di calzature è stato anche premiato con il punteggio massimo di 60 su 100 relativo all'offerta merceologica. Per la prima volta Fratelli Rossetti sarà presente in Galleria Vittorio Emanuele.

Il nuovo negozio Armani in Galleria

Venerdì 8 novembre si è conclusa invece l'asta che riguardava il primo lotto degli spazi del centro Tim. Ha vinto Giorgio Armani Retail, che ha avuto la meglio su altri importanti marchi della moda come Prada e Tod's grazie all'offerta di 1,9 milioni di euro all'anno. In questo caso la base d'asta era fissata a 670 mila 440 euro di canone annuo: Armani ha battuto la concorrenza dopo 24 rilanci, aggiudicandosi un nuovo prestigioso spazio di 302 metri quadri in uno dei luoghi più rappresentativi della città di Milano. Questo nuovo metodo dell'asta pubblica con incanto si sta rivelando particolarmente proficuo per le casse di Palazzo Marino.