Immagine di Facebook
in foto: Immagine di Facebook

Si chiama Dorin Ispas il ragazzo di 28 anni ucciso da un'auto pirata che giovedì mattina all'alba lo ha investito mentre era a bordo della sua bicicletta. Il giovane, di origini romene, si stava recando come ogni giorno a lavoro a Segrate, nell'azienda dove lavorava, la Bayer, ma è stato travolto da una macchina giunta a forte velocità lungo via Rombon, a Milano che lo ha ucciso sul colpo. L'impatto è stato così forte che il giovane è stato sbalzato lontano almeno dieci metri dal luogo dell'impatto: il suo corpo infatto è stato trovato in un cantiere oltre il guardrail, su una montagna di terriccio lungo la strada. Mentre la bicicletta, praticamente distrutta a causa dell'incidente, è stata trovata contro il guardrail.

I carabinieri sulle tracce dell'auto pirata

I carabinieri, giunti sul luogo dell'incidente, intorno alle 10.30 di ieri, hanno immediatamente dato il via ai rilievi per ricostruire la dinamica dell'incidente e mettersi sulle tracce dell'auto pirata. Gli investigatori dopo aver ascoltato i testimoni sul posto, hanno poi acquisito tutte le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona utili a identificare la vettura. Già dal primo pomeriggio di giovedì i militari si sono messi sulle tracce di un'Alfa Romeo di colore grigio chiaro-argento, probabilmente il modello 159 o 156, che avrebbe un'ammaccatura sulla parte anteriore destra, dove il giovane Dorin sarebbe stato colpito a bordo della sua bicicletta.