Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

MILANO – Incredibile scoperta, quella effettuata dalla Polizia Municipale in un appartamento di 50 metri quadrati al quarto piano di un edificio di via Arqua, non molto distante da via Padova: nella casa, un bilocale, vivevano dieci immigrati – tutti originari di Senegal e Gambia – in condizioni igienico-sanitarie disastrose. Al momento dell'irruzione, gli agenti del Nucleo Reati Immobiliari hanno infatti trovato scarafaggi e cumuli di immondizia: i 10 uomini, inoltre, vivevano senza riscaldamenti né acqua calda.

I successivi accertamenti dei vigili urbani hanno permesso di rilevare che otto delle dieci persone non erano in regola con i documenti: 5 sono stati così denunciati per immigrazione clandestina, mentre gli altri 3, già destinatari di una ordinanza di allontanamento della Questura di Milano, sono stati denunciati per non aver rispettato il provvedimento.

Il proprietario dell'appartamento, un cittadino italiano, è stato inoltre denunciato per sfruttamento dell'immigrazione e multato con una sanzione amministrativa di 3.200 euro. Gli agenti della Polizia Municipale hanno anche richiesto il sequestro dell'appartamento, al cui interno sono stati ritrovati 25 grammi di marijuana e 1.285 euro in contanti.