Il deposito delle auto rubate (Foto Questura di Milano)
in foto: Il deposito delle auto rubate (Foto Questura di Milano)

Le cantine di due palazzi popolari in via Vincenzo Da Seregno a Milano erano state trasformate in officine abusive dove le auto rubate venivano smontate. È la scoperta degli agenti del commissariato Comasina: ieri sera i poliziotti hanno sequestrato 12 autovetture, di cui nove sprovviste della copertura assicurativa e tre risultate rubate. Le vetture erano quasi tutte parzialmente o completamente smontate: i vari pezzi venivano poi probabilmente rivenduti. Gli agenti sono riusciti a recuperare e restituire ai legittimi proprietari due ciclomotori e un'auto, una Autobianchi A112 Abarth. Con i restanti pezzi di auto e motori recuperati hanno riempito ben due camion. Le officine abusive erano state ricavate nelle cantine e nei box che si trovano sotto ai palazzi Aler ai civici 54 e 56 della via, sita alla periferia nord di Milano, nel quartiere di Bruzzano. Il sopralluogo nelle cantine dei due stabili, dove al momento sono in corso lavori di ristrutturazione, è scaturito da una precedente indagine dello stesso commissariato Comasina che aveva portato all'arresto per ricettazione di sette persone.