Il punto dove il bambino è stato investito (foto Fanpage.it)
in foto: Il punto dove il bambino è stato investito (foto Fanpage.it)

Si è presentato spontaneamente agli investigatori della polizia locale di Milano il motociclista 18enne, neopatentato, che lo scorso 14 febbraio ha investito un bambino di 4 anni che attraversava con il papà sulle strisce pedonali in via Gentilino. Lo conferma il comando di piazza Beccaria spiegando che sono ancora in corso gli accertamenti sulla dinamica dell'incidente. Il piccolo, soccorso in codice rosso e trasportato alla clinica De Marchi, per fortuna si è ripreso rapidamente ed è stato dimesso con pochi giorni di prognosi.

Bambino di 4 anni investito: si costituisce il motociclista, è un 18enne

L'investitore si è recato dai vigili cinque giorni dopo l'incidente. Avrebbe raccontato di essere scappato perché spaventato dal padre del bambino che lo avrebbe insultato, ma  questa versione dovrà essere verificata dagli inquirenti. Il centauro, stando alla ricostruzione della polizia, proveniva da piazza XXIV maggio a bordo della sua Ducati ed era diretto verso la circonvallazione e stava superando un tram quando si è trovato davanti il piccolo e o ha travolto. Subito dopo l'impatto ha proseguito la sua corsa e si è dileguato.

Proseguono gli accertamenti della polizia locale

Sul caso proseguono gli accertamenti per ricostruire la dinamica esatta dell'accaduto. Il 18enne è denunciato a piede libero per omissione di soccorso. Gli abitanti del quartiere in seguito all'incidente hanno lanciato una petizione per chiedere maggiore sicurezza sulle strade della zona, un quartiere molto trafficato poco lontano dai navigli e dalla darsena, dove già in passato si sono verificati incidenti gravi e investimenti.