Il biglietto Atm aumenterà, come anticipato, da 1.50 e 2,00 euro. Se l'agenzia per il trasporto pubblico che riunisce le province di Milano, Monza, Lodi e Pavia voterà a favore durante l'assemblea che si terrà a metà aprile, da luglio saranno tanti i cambiamenti che riguarderanno il trasporto pubblico della città di Milano e delle province vicine. Al termine di una riunione con la maggioranza di centrosinistra tenutasi ieri sera in Consiglio comunale, l'assessore alla Mobilità Marco Granelli, ha fatto sapere che con l'aumento del ticket sarà possibile compiere anche più di un viaggio in metro, e non solo sui bus e tram, come accade ora. Importante è che non siano trascorsi i 90 minuti della validità: in questo lasso di tempo sarà così possibile anche poter fare andata e ritorno in metro con un solo biglietto.

Novità anche per il carnet da 10 viaggi e la durata dei biglietti

Si tratta di una delle tante novità che verranno introdotte con l'aumento del ticket, così malvoluto da pendolare e Regione: le altre riguardano il carnet da 10 viaggi, che costerà 18,00 euro al contrario degli attuali 13, 80, ma che potrà essere utilizzato non soltanto dal titolare ma anche da chi sta viaggiando insieme, e poi la durata dei biglietti che potranno essere utilizzati fino alla fine del viaggio, anche se nel frattempo sono scaduti i 90 minuti. Soddisfatto Carlo Monguzzi, ambientalista del Partito Democratico e presidente della commissione comunale Trasporti: "Sono anni che mi batto per prevedere agevolazioni di questo tipo – ha spiegato – e sono ancor più soddisfatto perché, a parte me, la maggior parte dei consiglieri comunali di maggioranza chiedeva di introdurre misure di buon senso come quelle che ci sono state riferite durante la riunione".

Ecco tutti gli aumenti previsti dal prossimo luglio

Il biglietto di 2 euro estenderà la sua validità territoriale alla prima cintura dell’hinterland ovvero nei Comuni di Pero, Rho, Settimo Milanese, Cesano Boscone, Corsico, Buccinasco, Assago, Rozzano, Opera, San Donato Milanese, Peschiera Borromeo, Segrate, Vimodrone, Cologno Monzese, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Bresso, Cormano e Novate Milanese. Il biglietto giornaliero arriverà a costare 7 euro mentre oggi ne costa 4,50. Altro discorso per gli abbonamenti: quello mensile ordinario passerà da 35 a 39 euro, quello settimanale invece da 11,30 a 17 euro; il carnet da dieci corse da 13,80 a 18 euro. Nessun aumento per l'abbonamento annuale che sarà fermo a 330 euro. La novità più importante invece riguarda gli under 14 che potranno viaggiare gratis sui mezzi pubblici, possibilità prevista finora solo per gli over 65 con Isee inferiore a 16 mila euro. Inoltre gli abbonamenti mensili e annuali resteranno invariati per gli under 26 (22 euro e 200 euro) e i senior sopra i 65 anni, donne e uomini (30 euro e 300 euro). Restano invariati, per i senior, gli abbonamenti "off peak" fuori dall'ora di punta mattutina (16 euro il mensile, 170 euro l'annuale) e i ridotti (22 euro il mensile, 200 euro l'annuale), questi ultimi riservati a chi ha un Isee tra 16 mila e 28 mila euro.