Milano, questa mattina, si è svegliata con la notizia della scomparsa di Rosilde Craxi, 77 anni, sorella minore di Bettino, ex segretario del Partito Socialista Italiano e Presidente del Consiglio. La notizia della morte di Rosilde è stata data questa mattina dalla famiglia: laureata in Giurisprudenza, la donna era la moglie dell'ex sindaco di Milano Paolo Pillitteri nonché madre di Stefano Pillitteri, assessore comunale con la Giunta Moratti. Rosilde Craxi aveva collaborato con il padre Vittorio nello studio di via Podgora che, durante il Ventennio, era diventato ritrovo di antifascisti, tra i quali Sandro Pertini (futuro Presidente della Repubblica) e Lelio Basso.

Con Rosilde se ne va l'ultima dei fratelli Craxi ancora in vita. Soltanto lo scorso 21 gennaio, infatti, a Magenta, nella provincia di Milano, si era spento Antonio, all'età di 80 anni. Laureato alla Bocconi, Antonio Craxi aveva dato scalpore quando, con la seconda moglie Sylvie, era diventato seguace del Sai Baba, lasciando l'Italia per trasferirsi a Puttaparthi, in India.