16 Maggio 2017
18:46

“Mi ami” 2017 a Milano: anche i Baustelle e Carmen Consoli sul palco dal 25 al 27 maggio

Da giovedì 25 a sabato 27 maggio torna a Milano il “Mi ami”, il più importante festival di musica indie d’Italia. Tra gli artisti che si esibiranno sui tre palchi della manifestazione, nella cornice dell’Idroscalo, anche Carmen Consoli, i Baustelle e Le luci della centrale elettrica. Il programma completo.
A cura di Francesco Loiacono

È ormai uno dei più importanti appuntamenti del panorama musicale indie italiano. Da giovedì 25 a sabato 27 maggio torna a Milano il "Mi ami". Per la tredicesima edizione del festival organizzato da Rockit.it e dall’agenzia creativa Better Days nella splendida cornice dell'Idroscalo sono stati annunciati i nomi dei primi artisti. Tra coloro che si esibiranno nella tre giorni più attesa dagli amanti dell'indie ci saranno anche Carmen Consoli, i Baustelle e Le luci della centrale elettrica.

Il 25 maggio il concerto-evento di Carmen Consoli

La vera sorpresa di quest’anno sarà proprio la "Cantantessa" siciliana. A lei è dedicato l’hashtag di questa edizione, #confusiefelici. Ed è proprio con questo spirito che il "Mi ami" giovedì 25 maggio proporrà sul "Palco Dr. Martens" (uno dei tre palchi della manifestazione assieme al Palco Rizla e quello Raffles Milano/MI FAI)  il live di una delle cantautrici italiane più significative e amate del panorama italiano. Si tratta di un appuntamento unico, un concerto-evento creato appositamente per il pubblico del festival da Carmen Consoli che arriva tra il tour teatrale "Eco di sirene" e prima dell’inaugurazione della stagione al Teatro Greco Romano di Catania. Sarà un concerto costruito come un fiume in piena: all'inizio solo voce e chitarra, che saranno poi amplificate lentamente.

Confermati i Baustelle, Le luci della centrale elettrica e gli Zen circus

Carmen Consoli non sarà comunque il solo grande nome del panorama indie a esibirsi. Confermata la presenza dei Baustelle, che dopo sette album approderanno al "Mi ami" per la prima volta promettendo uno show indimenticabile tutto da ballare sulle note dell’ultimo "L’amore e la violenza". Anche Vasco Brondi, alias "Le Luci della Centrale Elettrica" si esibirà portando al festival il suo ultimo lavoro "Terra", disco amato da critica e pubblico. Suoneranno anche Giorgio Poi, voce dei Cairobi al suo esordio da solista con un album tra Lucio Battisti e la psichedelia, il duo folk-rock palermitano de "Il Pane del diavolo" e gli Zen Circus, veterani del "Mi ami" che da mesi collezionano sold out in tutta Italia.

Ma come da tradizione il Mi ami sarà anche il luogo per scoprire i nuovi talenti, come avvenuto nelle edizioni precedenti. Tantissimi gli esordi che verranno celebrati sui palchi del festival: l’indie-pop romantico dei Canova, il punk post-adolescenziale dei casertani Gomma e le sorprendenti melodie pop di Colombre. E ancora, i debutti assoluti di Christaux (il nuovo progetto di Clod degli Iori's Eyes) e dell’Istituto Italiano di Cumbia All Stars, progetto capitanato da Davide Toffolo. A portare novità e freschezza ci saranno anche i Pop X, fenomeno musicale creato da Davide Panizza e soci tra elettronica, pop e una certa dose di follia, i Les Enfants, che tornano sul palco del MI AMI dopo l’esperienza a X Factor e il soul di Davide Shorty.

Spazio al rap: Mecna, Coez e Achille Lauro

Sui palchi del "Mi Ami" trova ovviamente spazio anche il rap. Mecna tornerà sulla scena con il suo ultimo lavoro, "Lungomare paranoia", mentre Coez aprirà proprio dall'Idroscalo il tour del suo nuovo disco (prodotto da Niccolò Contessa dei Cani). Oltre a loro saranno sui palchi del "Mi ami" anche Achille Lauro, Maruego, Laioung (accompagnato da The RRR Mob) e Carl Brave x Franco126. Da non perdere, infine, i live di Margherita Vicario, giovanissima cantautrice nonché attrice per il grande schermo e Edda, ex voce dei Ritmo Tribale.

“La cosa bella del ‘Mi ami' è quanto è cresciuto negli anni mantenendo la sua ispirazione e freschezza originaria – ha detto il direttore del festival, Stefano Bottura -. Siamo molto orgogliosi, molto confusi e ovviamente molto felici nel presentarvi il Mi ami di quest’anno. Ci sono degli artisti importantissimi per la Musica Italiana, a tutti i livelli: artisti che hanno fatto, stanno facendo e faranno la Storia. Tutti insieme per tre giorni su tre palchi in un clima bellissimo di scoperta, condivisione e amore. Perché questa è la vera Magia del MI AMI, come un gesto delicato pieno di forza e poesia, come un qualcosa di imprevisto e bellissimo che ti porta via, e noi non vediamo l’ora di vederla succedere – ancora una volta – negli occhi che brillano di tutti (spettatori, artisti, staff). E come diciamo dal 2005: e se ci scappa qualche bacio tanto meglio".

Anche quest’anno non ci sarà solo la musica nelle tre giornate del festival. Sul palco del Mi fai, lo spin off illustrato del festival, musica e illustrazione si incroceranno in maniera speciale e unica. I live del Palco Raffles Milano saranno accompagnati da live painting esclusivi, realizzati da dodici artisti con visual inediti per più di 20 ore d'illustrazione, fumetto, digital e video art con proiezioni su ledwall. Autrice del manifesto della tredicesima edizione (in foto un particolare della locandina) è Viola Niccolai, toscana classe 1986, che con la sua illustrazione racconta la meraviglia di un gesto gentile in una cornice esotica, sempre più calzante per la città di Milano. È giovane, ma vanta già collaborazioni con la rivista Hamelin e il NY Times.

Mi ami 2017, info e prezzi dei biglietti

Il Mi ami si svolgerà all'Idroscalo di Milano, presso il Circolo Magnolia. L'ingresso costa 23 euro (oltre diritti di prevendita) al giorno. In cassa i biglietti costeranno 23 euro a giornata. Per i bambini fino a 12 anni (inclusi) l'ingresso è gratuito. Per chi vuole assistere a tutte e tre le giornate è disponibile un abbonamento: il costo è di 52 euro (più diritti di prevendita) e 60 euro alle casse del festival. Per entrare non è necessaria la tessera Arci. Le prevendite sono disponibili su Mailticket, Xceed, Ticketone.

Mi Ami 2017: il programma

Giovedì 25 maggio (Apertura cancelli ore 19)

  • PALCO DR. MARTENS – Carmen Consoli, The Zen Circus, Il Pan del Diavolo, Niccolò Carnesi
  • DJSET: Nikki plays guitar
  • PALCO RAFFLES MILANO – Dimartino + Cammarata, Pieralberto Valli, Lucio Corsi, Campos, Eva, Henry Beckett, Kiol

VENERDÌ 26 MAGGIO (apertura cancelli ore 16.30)

  • PALCO DR. MARTENS – Baustelle, Giorgio Poi, Drink to me, 19’40’’/Esecutori di metallo su carta ensemble
  • AFTERSHOW: Liberato, Bruno Belissimo, Rocoe & Body Heat
  • PALCO RIZLA – Coez, Mecna, Davide Shorty, Colombre, Altre di b, Revo Fever, Liede, Atlantico
  • AFTERSHOW: Achille Lauro
  • PALCO RAFFLES MILANO – Maruego, RRR Mob, Carl Brave x Franco126, Murubutu + La Kattiveria & dj T-Robb, Inude, Ldnfk, Dutch Nazari, Technoir

SABATO 27 MAGGIO (apertura cancelli ore 16.30)

  • PALCO DR. MARTENS – Le Luci della Centrale Elettrica, Edda, Management del dolore postoperatorio, Christaux, /Handlogic
  • DJ SET:  Pop X, Demonology Hi-Fi, Rockit All Starz
  • PALCO RIZLA –  The Winstons, Gazebo Penguins, Canova, Les Enfants, Dulcamara, Persian Pelican, Gomma, Leute
  • AFTERSHOW: IISO, Spartiti (Jukka Reverberi + Max Collini)
  • PALCO RAFFLES MILANO – Go Dugong B2B Ckrono “Balera favela”, Istituto Italiano di Cumbia All Stars, Populous, Montoya, Ioshi, Biro, Dizzyride, Margherita Vicario
Muore a 27 anni in un edificio abbandonato, la denuncia:
Muore a 27 anni in un edificio abbandonato, la denuncia: "Non si può morire di gelo a Milano"
La scaletta del concerto di Achille Lauro a Milano il 24 e 25 gennaio: l'ordine delle canzoni
La scaletta del concerto di Achille Lauro a Milano il 24 e 25 gennaio: l'ordine delle canzoni
Governo, Meloni:
Governo, Meloni: "Un giorno tornerò a fare la giornalista"
723 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni