Minime in picchiata a Milano, dove però la "sciabolata artica" annunciata per i prossimi giorni dai meteorologi e che colpirà soprattutto le regioni meridionali della Penisola non si farà sentire più di tanto. Le temperature nel capoluogo e in tutta la Lombardia, come spiega il servizio meteo dell'Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale), resteranno infatti nella media stagionale per il resto della settimana. Si potranno anzi avere anche scostamenti in eccesso dovuti al vento di foehn. Le precipitazioni resteranno assenti in tutta la Lombardia, con occasionali nevicate solo sulla fascia alpina ai confini.

A Milano notti gelide e giornate di sole

Per quanto riguarda nel dettaglio Milano, le previsioni meteo indicano giornate soleggiate o al più parzialmente nuvolose per tutta la settimana, almeno fino a domenica 13 gennaio. Sembra scongiurato il rischio neve che era stato paventato proprio per domenica. Le temperature massime saranno comprese tra i cinque e i sette gradi. Si gelerà decisamente durante le notti, quando i valori scenderanno abbondantemente sotto lo zero, arrivando anche a meno quattro. Le giornate più fredde si preannunciano venerdì 11 e sabato 12 gennaio: saranno però giornate di sole. A completare il quadro della situazione il vento: a Milano come nel resto della Lombardia soffierà da moderato a debole. Il vento è un problema nelle zone boschive perché rischia di alimentare incendi, ma a Milano è visto con sollievo in quanto contribuisce a ripulire l'aria dallo smog: per quattro giorni consecutivi i valori di Pm10 (le famigerate polveri sottili) hanno superato la soglia di legge.