I soccorsi della Polstrada al bimbo
in foto: I soccorsi della Polstrada al bimbo

Paura ieri mattina per un bambino di nove anni, in gita assieme ai compagni di scuola a Mantova. Attorno alle 9 del mattino il ragazzino si è sentito male mentre si trovava sul pullman, all'altezza della rotatoria che si trova poco prima del casello di Mantova Nord. Una pattuglia della polizia stradale di Mantova si è subito recata sul posto. Gli agenti sono saliti sul pullman trovandosi di fronte il bimbo in preda a una crisi respiratoria: era sdraiato su un sedile con lo sguardo fisso verso l'alto e gli occhi sbarrati. Gli altri compagni di classe del bimbo, scolari di un istituto elementare della provincia di Bergamo, erano in preda al panico, così come i loro insegnanti: per questo motivo, e anche considerando la gravità delle condizioni del ragazzino, i poliziotti hanno deciso di trasferire il bimbo sulla loro auto, facendolo sdraiare sul sedile posteriore, e si sono poi diretti verso l'ospedale cittadino.

Il bambino è stato dichiarato fuori pericolo

Vicino al Carlo Poma la pattuglia della Polstrada ha incrociato un'automedica, precedentemente allertata. I paramedici hanno prestato le prime cure al bambino che è stato poi trasportato in ospedale in ambulanza. Il giovanissimo studente è stato ricoverato in codice giallo, ma in seguito alle cure del personale medico è riuscito a superare la crisi respiratoria. È stato dichiarato fuori pericolo, con grande sollievo per i compagni di classe e gli insegnanti. Determinante nella positiva risoluzione della vicenda la prontezza degli agenti della stradale, a cui sicuramente il bambino sarà riconoscente.