Un uomo è stato arrestato per aver sparato all'ex fidanzato della figlia, ferendolo. L'episodio è accaduto a Luino, in provincia di Varese. A quanto pare il genitore, un uomo di 63 anni italiano e pregiudicato, non avrebbe sopportato lo "smacco" fatto dall'ex fidanzato alla figlia. Il ferito è un uomo di 44 anni di nazionalità marocchina: stando a quanto ricostruito dai carabinieri avrebbe lasciato la figlia del 63enne per mettersi con un'altra donna. Una circostanza che può succedere nelle relazioni sentimentali, ma che non è affatto piaciuta al padre della ragazza. L'uomo nel tardo pomeriggio di ieri è uscito di casa armato con la sua pistola ed è andato in cerca dell'ex genero per compiere la sua personale vendetta. Lo ha trovato davanti a un bar di via Voldomino, una località che si trova nel territorio comunale di Luino, e senza pensarci troppo ha fatto fuoco.

L'ex fidanzato della figlia non è in gravi condizioni

Il 44enne è stato colpito da un proiettile calibro 7.65. Subito dopo la sparatoria sul posto sono intervenuti i carabinieri e diversi mezzi di soccorso inviati dall'Azienda regionale emergenza urgenza. Il ferito è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Luino, dove è stato ricoverato in codice verde: per fortuna non è in gravi condizioni. Dopo aver sparato il 63enne è tornato a casa, come se niente fosse. I carabinieri erano però già sulle sue tracce e lo hanno arrestato per il ferimento. Nel frattempo a quanto pare l'uomo era però riuscito a disfarsi della sua pistola.