Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragedia nella serata di ieri, giovedì 26 marzo, a Luino, in provincia di Varese. Una donna è morta dopo essere stata travolta dalla sua stessa auto. Si è trattato di un incidente dalla dinamica assurda, come hanno accertato i carabinieri della locale stazione. Pochi minuti prima delle 20 la vittima, una donna di 65 anni, è tornata a casa con la propria vettura dopo essere uscita per andare a fare la spesa, una delle pochissime uscite consentite dai vari decreti del governo in questa situazione di emergenza per via della pandemia di Coronavirus. La 65enne ha parcheggiato l'auto in un tratto in pendenza ma, probabilmente, si è dimenticata di inserire il freno a mano o non l'ha tirato a sufficienza: è scesa dalla sua vettura che si è però iniziata a muovere, schiacciando la vittima contro un muretto.

La salma della donna è stata restituita ai famigliari

A dare l'allarme al 118 è stato un vicino di casa. L'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto al civico 44 di via Cervinia, un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. Purtroppo, al momento dell'arrivo dei soccorritori, per la donna non c'era ormai più niente da fare: è morta sul colpo a causa de traumi riportati. I vigili del fuoco del distaccamento di Luino hanno aiutato i soccorritori nel liberare la salma e hanno messo in sicurezza il veicolo. Sul luogo del tragico incidente è arrivato anche il magistrato di turno, che appurata la natura accidentale dell'episodio e accertata l'assenza di responsabilità di terzi nella vicenda ha dato il nulla osta per la consegna della salma ai famigliari. La donna viveva in casa assieme al marito, che però si è accorto solo in un secondo momento di ciò che era capitato. L'uomo e i famigliari non avranno in questo momento nemmeno la consolazione di un normale funerale, dal momento che le disposizioni per il contenimento del virus prevedono solo una breve cerimonia in forma privata.