La stazione di Lodi (Immagine di repertorio da Wikipedia)
in foto: La stazione di Lodi (Immagine di repertorio da Wikipedia)

Grossi disagi questa mattina sulla linea ferroviaria Milano-Piacenza, teatro di un incidente ferroviario che non ha fortunatamente provocato alcun ferito. Poco prima delle 11, come ha informato Rete ferroviaria italiana, un locomotore trainato da un treno vuoto è deragliato all'altezza della stazione di Lodi. L'incidente come scritto non ha provocato feriti, ma il locomotore sviato ha bloccato i binari, mandando in tilt la circolazione sulla tratta interessata. Rfi in una nota ha spiegato che sono "possibili allungamenti dei tempi di viaggio, variazioni e cancellazioni per i treni diretti e provenienti da Milano, Mantova, Cremona e Piacenza. Sul proprio sito Trenord ha spiegato che, a causa dell'incidente, che ha coinvolto un locomotore di un'altra impresa, la circolazione della linea S1 è limitata a Milano Rogoredo: da qui partono autobus che fanno la spola tra la stazione di Lodi, fermando nelle stazioni intermedie. Le linee regionali coinvolte sono la Mantova-Cremona-Lodi-Milano, la Piacenza-Lodi-Milano e la Saronno-Milano-Lodi. Coinvolta anche la linea del passante S2, i cui treni fermano a Bovisa anziché a Rogoredo. Le cause del deragliamento del locomotore sono in fase di accertamento da parte dei tecnici di Rfi.

Trenord: disagi fino a domani

In una nota Trenord ha comunicato che i disagi per tutti i viaggiatori perdureranno anche nella giornata di domani, giovedì 17 maggio: "Secondo quanto comunicato dal gestore dell’infrastruttura, i lavori di ripristino termineranno non prima della tarda mattinata di domani. Per questo, domani mattina da inizio servizio la circolazione dei treni subirà forti rallentamenti". Nella nota Trenord ha comunicato anche che "l’autorità ha concesso il ripristino di uno dei due binari alle ore 14: a partire da quell’ora, la circolazione delle linee S1 Saronno-Milano-Lodi, Milano-Lodi-Cremona-Mantova, Milano-Lodi-Piacenza è ripresa con ritardi medi di 20 minuti. Fino alle ore 14, i treni della linea S1 hanno circolato fra Saronno e Tavazzano; fra Tavazzano e Lodi è stato attivato un servizio di autobus sostitutivi".