Il serpente trovato dalla signora (Foto: Enpa Milano)
in foto: Il serpente trovato dalla signora (Foto: Enpa Milano)

Una signora di Locate di Triulzi, in provincia di Milano, ha dimostrato di avere altrettanto sangue freddo del serpente che le è entrato in casa negli scorsi giorni. La donna, come riferito dalla sezione milanese dell'Enpa, Ente nazionale protezione animali, si è trovata di fronte un esemplare di biacco, un rettile non velenoso che è molto frequente incontrare nelle campagne e nei giardini. Senza lasciarsi prendere dal panico per la vista del serpente, ha deciso di catturarlo perché preoccupata dalle sue condizioni di salute. La donna, infatti, vive in una casa con giardino in compagnia della famiglia e di un gatto, e temeva che fosse stato proprio il suo animale domestico ad aver portato in casa il serpente, magari ferendolo.

La donna temeva che il suo gatto avesse ferito il serpente

Con estremo sangue freddo ha catturato il rettile dal caratteristico colore giallo e nero e lo ha portato presso la sede dell'Enpa, affinché potesse essere visitato dai veterinari. Al contrario di quanto temeva, l'esemplare non aveva alcuna lacerazione: i medici lo hanno affidato ai soccorritori dell'Enpa che lo hanno poi liberato nelle campagne milanesi, dove potrà continuare a contribuire all'ecosistema. L'Enpa, che ha riportato la notizia, non ha mancato di sottolineare il bel gesto della signora: anziché lasciarsi spaventare dal biacco, visto come pericoloso dalla maggior parte delle persone, non ci ha pensato su e lo ha praticamente salvato: di certo, al di là di un amore estremo per gli animali, la signora ha dimostrato comunque una buona dose di coraggio.