Un ragazzo di 26 anni è ricoverato in condizioni gravissime agli Spedali civili di Brescia. Il giovane è stato accoltellato al culmine di una violenta lite con un altro ragazzo. L'episodio è avvenuto ieri sera a Bagnolo Mella, in provincia di Brescia, attorno alle 21.20: a quell'ora l'Azienda regionale emergenza urgenza ha ricevuto una segnalazione e si è recata in via Antonio Gramsci. Qui i soccorritori hanno trovato il 26enne gravemente ferito: il ragazzo è stato soccorso e trasportato in codice rosso al Civile. I medici gli hanno riscontrato due ferite da arma da taglio al volto e al torace: il 26enne è ricoverato in prognosi riservata, le sue condizioni sono gravi anche se non sarebbe in pericolo di vita.

Si cerca l'aggressore

L'aggressore, che deve rispondere di lesioni personali aggravate, sarebbe stato individuato dai carabinieri anche se è al momento irreperibile. Dopo la lite è infatti fuggito e ha fatto perdere le sue tracce. Sia il ferito sia l'aggressore sono due ragazzi di nazionalità pakistana. Tra i due, stando a quanto ricostruito finora, sarebbe scoppiata una lite per motivi economici che è poi degenerata con l'accoltellamento. La rissa e l'aggressione sono avvenute nel cortile interno di un palazzo dove abitano molti giovani, anche stranieri. Alcuni hanno assistito all'episodio e le loro testimonianze sono servite ai carabinieri per ricostruire quanto accaduto e individuare il presunto responsabile dell'accoltellamento, adesso ricercato. L'arma utilizzata dal giovane per colpire il suo connazionale è un coltello da cucina che l'aggressore ha recuperato in un appartamento del palazzo.