Una lite, probabilmente per motivi legati alla gelosia, è degenerata nel sangue la scorsa notte a Lacchiarella, nell'hinterland di Milano. Un ragazzo di 21 anni è stato accoltellato all'addome da un altro giovane, poi fuggito. L'episodio è accaduto pochi minuti prima di mezzanotte, mentre nel paese in provincia di Milano era in corso la Festa della birra organizzata alla Cascina Coriasco. I due ragazzi avrebbero litigato probabilmente per motivi sentimentali, legati a una ragazza "contesa" tra i due. L'aggressore, un pregiudicato che al momento è ricercato dai carabinieri, ha sferrato una coltellata all'addome del rivale ed è poi fuggito, facendo perdere le sue tracce.

Sul luogo dell'accoltellamento l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato un'ambulanza e anche un elicottero in codice rosso. Il personale paramedico ha prestato le prime cure al ferito, poi trasportato d'urgenza in codice rosso all'ospedale Humanitas di Rozzano. Il giovane è stato sottoposto a un intervento chirurgico ed è ricoverato in prognosi riservata: le sue condizioni sono gravi, anche se il ragazzo non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita.

La festa della birra è stata annullata

Sull'episodio proseguono le indagini dei carabinieri della compagnia di Abbiategrasso. Nel frattempo il Comune di Lacchiarella, con una nota, ha comunicato che la festa della birra, appuntamento tradizionale che si tiene da 23 anni, è stata sospesa "per motivi che esulano dall'organizzazione. Ringrazio l'Associazione Giovani e Dintorni che, come ogni anno, da 23 anni, organizza in modo impeccabile l'evento non tralasciando alcun aspetto legato alla sicurezza – ha scritto il sindaco Antonella Violi – Ringrazio tutti i volontari della Festa che con impegno hanno fornito supporto e collaborazione. Per quanto riguarda l'accaduto le Forze dell'Ordine sono già attive e faranno quanto di propria competenza. L'Amministrazione comunale e gli organizzatori della festa condannano ogni atto di violenza e siamo vicini al giovane che l'ha subita augurandogli una pronta guarigione".