immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Non inizia bene la settimana in provincia di Brescia dove, all'altezza di Limone sul Garda, sono rimaste coinvolte in un incidente almeno quattro automobili provocando nove feriti, tra cui due ragazze di 21 anni, una di 27, un uomo di 40, uno di 38 e due ragazzi di 21 e 25 anni. Lo schianto è stato registrato verso le 7 di stamattina. Sul posto sono accorsi gli operatori del 118 con cinque ambulanze e due elisoccorsi, uno proveniente da Brescia e l'altro da Bergamo, oltre ai vigili del fuoco intenti a estrarre le persone dalle lamiere delle auto. Al momento nessuno sarebbe in pericolo di vita, anche se tutti i mezzi giunti sul posto sono in missione verso qualche ospedale per medicare i coinvolti. Uno degli elicotteri è giunto agli Spedali Civili di Brescia in codice giallo. Per favorire i soccorsi, la polizia stradale di Brescia ha chiuso la Gardesana in entrambi i sensi di marcia, provocando diversi disagi ai pendolari automobilisti che percorrono la superstrada per recarsi a lavoro. La dinamica dei fatti è al vaglio degli agenti della polizia stradale di Riva del Garda, che comunica di aver riaperto in entrambi i sensi di marcia la Gardesana verso le 9.45, a operazioni concluse.

In mattinata un altro incidente a Provaglio d'Iseo

Un'ora più tardi all'incidente sulla Gardesana, sempre in provincia di Brescia, a Provaglio d'Iseo, si è registrato un altro schianto tra veicoli che ha coinvolto un mezzo pesante e nel quale sono rimaste ferite due persone, una donna di 44 anni, a bordo dell'auto, e un uomo di 34, conducente del camion. Sul posto sono giunti tre ambulanze e un elisoccorso che, dopo aver operato una primo soccorso, ha trasportato d'urgenza la donna in codice rosso all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Il camionista, al contrario, è stato portato in codice verde all'ospedale d'Iseo. Per favorire le operazioni, anche in questo caso, la polizia stradale ha chiuso la strada (la provinciale 510) al traffico, e ora dovrà ricostruire la dinamica dei fatti.