Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Chiara non ce l'ha fatta. La ragazza di 19 anni che ieri sera è stata travolta da un pirata della strada mentre attraversava sulle strisce pedonali in centro, a Lecco, è spirata nella mattinata di oggi, giovedì 21 maggio, all'ospedale di Circolo di Varese dove era stata portata in elicottero in condizioni gravissime. I sanitari del 118 l'avevano soccorsa poco dopo le 22 di ieri sera ma i gravi traumi riportati le sono risultati fatali.

Rintracciato il pirata della strada, era positivo all'alcoltest

Subito erano iniziate le ricerche dell'automobilista che non si è fermato per prestarle soccorso. Le ricerche, coordinate dalla polizia locale di Lecco, aveva avuto immediatamente una prima svolta col ritrovamento della targa dell'auto, una Renault Clio, persa durante l'impatto con la giovane ragazza in via Papa Giovanni XXIII. Secondo quanto riportato da LeccoNews, il conducente del veicolo, un 25enne, S.M., sarebbe stato rintracciato davanti a un locale. Sottoposto ad alcoltest, questo avrebbe dato esito positivo. Verso la mezzanotte, a circa due ore dal tragico incidente, il padre del ragazzo si è recato al comando della polizia locale spontaneamente, proprio mentre gli agenti stavano rintracciando il figlio. Il pubblico ministero di turno, però, non avrebbe disposto l'arresto del giovane. Intanto Chiara non c'è più, strappata alla vita troppo presto a causa di una bevuta di troppo e del mancato soccorso non concessole dal suo investitore. In giornata sono attese comunicazioni ufficiali da parte della comandante dei vigili di Lecco per fare ulteriore chiarezza su quanto tragicamente avvenuto la scorsa notte nel capoluogo di provincia lombardo.