La donna soccorsa dai vigili del fuoco (Foto: Vv.ff)
in foto: La donna soccorsa dai vigili del fuoco (Foto: Vv.ff)

Una donna ha rischiato di annegare nella notte nel lago di Como, al largo di Lecco. La donna, una 35enne, è stata notata in acqua a circa un centinaio di metri dalla riva del lungolario lecchese: è stata vista annaspare da due passanti, un carabiniere e un ragazzo, che subito si sono tuffati in acqua per raggiungerla. Nel frattempo era stato lanciato l'allarme: i vigili del fuoco del comando di Lecco sono intervenuti con un gommone e hanno recuperato prima la 35enne e poi i due giovani che si erano tuffati nel lago per soccorrerla. Tutti e tre, una volta a riva, sono poi stati assistiti dal personale paramedico del 118: nessuno di loro ha riportato gravi conseguenze. La donna è stata trasferita in ambulanza in codice verde all'ospedale di Lecco per gli accertamenti del caso.

Due passanti, tra cui un carabiniere, si erano tuffati per salvare la donna

La vicenda si è risolta dunque con un lieto fine, anche se restano alcuni lati oscuri: non si sa infatti per quale motivo la donna si trovasse in acqua nel cuore della notte. Era infatti passata l'1 quando la 35enne è stata vista annaspare al largo di piazza Cermenati. E per fortuna che il carabiniere e l'altro passante l'hanno notata nonostante l'oscurità: la donna rischiava seriamente di annegare. Fortunatamente è andata diversamente: il coraggio dei due passanti e la prontezza dei vigili del fuoco hanno fatto sì che l'episodio non finisse in tragedia e rimanesse solo un fatto di cronaca di fine agosto che sicuramente sarà ricordato a lungo dai protagonisti e da chi ha assistito alla scena.