Buone notizie per chi è in cerca di lavoro: il comune di Milano ha aperto oggi i termini per la presentazione delle domande ai concorsi per la selezione di 350 nuovi posti di lavoro. Fino al 30 agosto si potrà dunque inviare la domanda per partecipare alla selezione delle figure ricercate i cui profili spaziano dai profili tecnici fino a quelli amministrativi e informativi, per poi passare tra gli altri a imbianchini, falegnami, muratori e idraulici. "In questa prima tornata di bandi – ha spiegato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Risorse Umane Cristina Tajani – prevediamo di selezionare 350 nuove risorse che entreranno nei vari settori del Comune per far fronte alle mutate esigenze dell’ente e al rinnovamento generazionale che sta interessando tutta la pubblica Amministrazione. Da qui a fine anno prevediamo complessivamente circa mille nuove assunzioni, numeri che rendono il Comune sempre più protagonista delle politiche occupazionali sul territorio".

Assunzioni al comune di Milano: tutte le figure ricercate

Nello specifico sono i seguenti i profili amministrativi ricercati che verranno assunti a tempo indeterminato dal comune di Milano: 123 posti da istruttore direttivo servizi amministrativi (categoria D1), 9 posti da istruttore direttivo dei servizi informativi (categoria D1), 11 posti da istruttore servizi informativi (categoria C1), 11 posti da istruttore direttivo servizi biblioteca (categoria D1) e 50 posti da istruttore direttivo dei servizi economico finanziari (categoria D1). Mentre dal 19 luglio saranno aperte le selezioni anche per le seguenti figure tecniche: 51 posti da esecutore dei servizi tecnici ai servizi funebri, 17 posti da collaboratore dei servizi tecnici dei servizi funebri, 1 posto da fabbro, 6 posti per imbianchini/verniciatori, 4 posti per falegnami, 22 posti per muratori, 2 posti da  idraulici, 12 posti nella protezione civile, 11 posti da controllore del verde e manutenzioni oltre a 20 posti di tecnici per esigenze varie dell’Amministrazione. Qui tutte le info sui bandi.

Il sindaco Sala spiega il maxi piano di assunzione al comune di Milano

Di tratta di 350 figure che rientrano nel maxi piano di assunzione del comune di Milano che prevede l'arrivo di almeno mille persone, presentato solo lo scorso mese dal sindaco di Milano Giuseppe Sala: "Un piano occupazionale che farebbe invidia a una multinazionale e che mi auguro interessi soprattutto i giovani ancora in cerca di lavoro", le parole del primo cittadino dopo l'approvazione del piano da parte della giunta comunale. Sala aveva fatto sapere delle oltre mille nuove assunzioni, circa trecento riguarderanno impiegati amministrativi per snellire in tutti gli uffici il rapporto con i cittadini, potenziando front e back office; e poi operai che opereranno sulla manutenzione di scuole, edifici e spazi pubblici, geometri, architetti e ingegneri, oltre a nuove educatrici per scuole, nidi e scuole dell’infanzia e ad agenti di polizia per garantire maggiore sicurezza ai cittadini.