Era agli arresti domiciliari per droga quando, per motivi ancora da chiarire, ha lanciato dal balcone di casa una bottiglia molotov in direzione del fratello. All'arrivo dei poliziotti sul posto gli ha aizzato contro il suo pitbull. Un 23enne di origine spagnola è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e indagato per il reato di tentate lesioni aggravate nei confronti del fratello.

Milano, lancia una molotov dal balcone in via Saint Bon

Gli agenti della polizia della Questura di Milano sono intervenuti attorno alle 17.50 di ieri, lunedì 14 ottobre, in via Saint Bon a Milano. A fare accorrere i poliziotti era stata la segnalazione di un uomo che, affacciatosi dal balcone di casa propria, aveva lanciato in strada una bottiglia incendiaria molotov da lui stesso fabbricata. Il bersaglio dell'aggressione con l'arma, estremamente pericolosa, era il fratello del 23. L'autore del gesto, stando a quanto riportato, sarebbe affetto da disturbi mentali. Subito dopo il lancio della molotov si è barricato in casa. Appena arrivati sul posto gli agenti hanno tentato di fare entrare nell'appartamento, ma si sono trovati di fronte un pitbull che il 23enne stava aizzando verso di loro.

Pochi giorni fa paura per una molotov lanciata a Monza

Pochi giorni fa a Monza una bomba molotov è esplosa all'interno della sede del sindacato di base Cub: l'esplosione è avvenuta in piena notte, attorno alle 3.30, dai residenti della zona che hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine. Per fortuna non ci sono stati feriti, mentre sono stati danneggiati fortemente gli uffici dell'organizzazione.