(Immagine di archivio)
in foto: (Immagine di archivio)

Svegliarsi al mattino, scendere nel garage per prendere il proprio mezzo di trasporto per andare al lavoro e rendersi conto che qualcuno ha forzato la saracinesca e che dell'auto, o della moto, non c'è più traccia. È una bruttissima esperienza, purtroppo non così rara a Milano: ed è quello che hanno vissuto mercoledì mattina gli abitanti di un condominio in via Ciccotti a Milano. Stando a quanto riporta la testata "Milanotoday" che ha riferito la notizia, la scena che si sono trovati di fronte gli inquilini dello stabile al civico 3 è stata quasi "apocalittica": i ladri che nella notte tra martedì e mercoledì hanno razziato i garage hanno infatti forzato addirittura una cinquantina di box.

Ingente il bottino che i ladri si sono portati via

Per gli inquilini del palazzo che si trova nel quartiere di Affori, zona Nord, lo choc è stato dunque notevole. Anche perché i ladri, probabilmente una banda di professionisti, ha agito in maniera molto "pulita": nessun danno evidente alle saracinesche, scarsa possibilità che i malviventi abbiano lasciato impronte digitali che potrebbero portare a loro. Per contro, i danni a livello economico per i condomini sarebbero molto consistenti: i ladri infatti hanno portato via automobili, moto, scooter, bici, in pratica tutti i mezzi che hanno trovato. E ai residenti dello stabile sono rimaste solo la rabbia e la sensazione di essere stati violati nel privato, sensazioni che ben conosce chi subisce un furto.