Ennesimo incidente mortale in una stazione lombarda: teatro dell'ennesima tragedia sui binari, questa volta, è la stazione Rho-Fiera di Milano. Nella serata di ieri, domenica 11 febbraio, intorno alle 19, un uomo di 37 anni è stato investito sui binari da un treno Alta Velocità, un convoglio Italo Ntv. Sul posto sono immediatamente giunti i soccorritori del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, morto praticamente sul colpo.

La circolazione ferroviaria sulla tratta Milano-Torino è stata interrotta per diverse ore per consentire ai carabinieri, giunti sul posto, di effettuare tutti i rilievi necessari. Ai militari dell'Arma spetta il compito di stabilire l'esatta dinamica dell'incidente mortale: stando ad una prima ricostruzione il 37enne sarebbe stato investito dal treno mentre cercava di attraversare i binari, quindi sarebbe da escludere il gesto volontario. Non è escluso che, sul corpo dell'uomo, nelle prossime ore verranno effettuati gli esami autoptici.

Soltanto poche ore prima, nel pomeriggio di sabato, un episodio analogo si è verificato alla stazione ferroviaria di Melegnano, alle porte di Milano, una persona era stata investita e uccisa da un treno, causando notevoli disagi alla circolazione sia dei convogli Trenitalia che di quelli Trenord sulla tratta Milano-Piacenza. Anche l'incidente di ieri sera ha comportato grossi disagi alla circolazione ferroviaria, già gravata dalla tragedia di Pioltello che, a oltre una settimana dall'accaduto – era il 25 gennaio – continua a provocare rallentamenti sulla direttrice su cui è avvenuta, la Milano-Brescia.