(Immagine di repertorio)
in foto:  (Immagine di repertorio)

Tragedia nella serata di ieri, mercoledì 6 novembre, a Vigevano, in provincia di Pavia. Un uomo di 62 anni è morto in casa molto probabilmente a causa di una intossicazione da monossido di carbonio. Il 62enne, secondo quanto riporta in una nota l'Azienda regionale emergenza urgenza, si trovava in casa nella sua abitazione in via Fogliano superiore. Verso le 22 la moglie, che non lo vedeva da circa un'ora, è andato a cercarlo trovandolo privo di sensi. la donna ha subito dato l'allarme chiamando il 112. I soccorritori sono intervenuti con tre mezzi di soccorso, unitamente ai vigili del fuoco e alla polizia. Al loro arrivo il 62enne era in arresto cardiaco: le manovre per rianimarlo non sono purtroppo servite a nulla e il 62enne è morto. Quando una unità di soccorso è intervenuta nell'abitazione del 62enne il rilevatore di monossido di carbonio di cui era dotata ha iniziato a suonare, rilevando dunque livelli oltre la soglia del gas inodore e letale: il decesso sarebbe dunque stato provocato dalle esalazioni del monossido. Non è però ancora chiaro da dove si sia sprigionato il gas letale: le indagini sono in corso.