La vettura distrutta (foto Sos Emergenza via Facebook)
in foto: La vettura distrutta (foto Sos Emergenza via Facebook)

Grave incidente stradale questa mattina sull'Autostrada A1, nel tratto che si trova nel comune di Guardamiglio, in provincia di Lodi. Un'auto della polizia stradale si è scontrata per cause ancora da accertare contro un camion. L'impatto, avvenuto attorno alle 11.30, è stato molto violento: la pattuglia della Polstrada ne è uscita completamente distrutta. Purtroppo uno dei due agenti all'interno dell'auto, quello seduto sul lato del passeggero, è morto nel tragico schianto. La vittima è Giuseppe Beolchi, assistente capo di 45 anni originario di San Rocco al Porto, che era in servizio da qualche anno proprio presso la stradale di Guardamiglio. Il suo collega Claudio Granato, un 52enne che si trovava alla guida della vettura, è rimasto ferito nell'impatto: trasportato in elicottero all'ospedale di Cremona non sarebbe in gravi condizioni, anche se è sotto choc per quanto accaduto al suo collega. Praticamente illeso, invece, il conducente del camion, che nell'impatto ha riportato solo alcune contusioni.

Sotto choc il collega della vittima

Per consentire le operazioni di soccorso il tratto di autostrada tra Lodi e Piacenza nord, in direzione Bologna, è rimasto chiuso per diverso tempo: a distanza di ore c'erano ancora otto chilometri di coda. Sul posto, oltre a diversi mezzi del 118 tra cui anche un elicottero, sono intervenuti anche gli agenti della polizia stradale di Piacenza, la dirigente provinciale della Polstrada di Lodi Patrizia Villano e il pubblico ministero di turno, Alessia Menegazzo, che dovranno accertare le dinamica dello scontro. Cordoglio per la scomparsa del 45enne Beolchi è stato espresso da tutti i suoi ex colleghi della sezione di Piacenza e da quelli della Polstrada di Lodi.

Il cordoglio di Gabrielli e gli insulti su Facebook: Buon Natale maledetti poliziotti

Cordoglio per la morte di Giuseppe Beolchi è stato espresso in serata anche dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, e dal comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette. In una nota il prefetto Gabrielli ha rivolto "sentimenti di vicinanza" ai familiari del poliziotto ed ha augurato al collega di pattuglia una pronta guarigione. Anche l'account Facebook della Polizia di Stato "Agente Lisa" ha dato notizia della tragedia: "Purtroppo a pochi giorni dal Natale un lutto ha funestato la famiglia della Polizia di Stato. Uno di noi, l’assistente Giuseppe Beolchi è rimasto vittima di un incidente mortale a bordo della pattuglia della Polizia Stradale dove stava prestando servizio. Condoglianze alla sua famiglia alla quale insieme al Capo noi colleghi ci stringiamo tutti". Proprio su Facebook un utente si è reso protagonista di un deprecabile insulto rivolto all'agente deceduto: M.B., probabilmente un automobilista che si ritrovava a passare per il luogo della tragedia, ha pubblicato sul proprio profilo una foto dell'auto della polizia distrutta accompagnata dalla frase: "Buon Natale maledetti poliziotti". Il posto è stato rimosso e il suo autore individuato: si valuterà se vi sono gli estremi per procedere penalmente contro di lui.