Ancora un incidente stradale nella giornata di oggi, mercoledì 3 luglio, lungo la tangenziale ovest di Milano dove all'altezza di Corsico un ragazzo di 26 anni è rimasto gravemente ferito dopo essersi schiantato con la sua moto contro un'auto. Il giovane stava percorrendo la strada a bordo della sua motocicletta quando intorno alle 15.50 per motivi ancora da chiarire si è scontrato con un'auto e nell'impatto è finito al centro della carreggiata: prima di cadere il 26enne ha impattato con il corpo contro una seconda vettura. Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 con un'ambulanza e un elicottero: il personale medico ha trasportato in codice rosso il giovane all'ospedale San Carlo di Milano. Le sue condizioni sarebbero piuttosto serie, nell'impatto infatti ha riportato diversi traumi su tutto il corpo,  ma non sarebbe in pericolo di vita. Il tratto di tangenziale compreso tra gli vincoli di Rozzano – Quinto Stampi e quello di Opera – Valtidone è rimasto chiuso al traffico per ore per permettere le operazioni di soccorso e i rilievi da pare della polizia stradale, per questo si sono formate code di dodici chilometri in direzione sud.

Tangenziale Ovest: incidente all'alba di mercoledì, morto centauro rimasto ferito

È morto invece il centauro rimasto coinvolto nel primo incidente avvenuto questa mattina all'alba lungo la stessa tangenziale ovest di Milano: la vittima, un 40enne di Vigevano, era ricoverato all'ospedale di Niguarda dopo esservi arrivato in gravi condizioni. In sella alla sua moto, una Ducati Monster, all'altezza del chilometro 4 della tangenziale si è scontrato con una Peugeot 206 condotta da un 29enne di nazionalità romena, anche rimasto ferito. L'impatto è stato così violento da sbalzare l'uomo a distanza di metri sull'asfalto: giunto in codice rosso al Niguarda è morto poco dopo. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Assago per effettuare i rilievi del caso e comprendere l'esatta dinamica dell'incidente.